mercoledì, 28 febbraio 2024
QUOTE

EL MAESTRO TABAREZ: PRINCIPI E VALORI DI UN UOMO LIBERO

L’eredità di Tabarez va oltre i risultati sportivi. Non sapete chi è? Non conoscete il suo profilo e la sua carriera? Non è questo l’articolo per scoprirlo. Per i dettagli, i successi, le presenze e gli aneddoti forse Wikipedia è il posto giusto “dove andare”.

Qui vogliamo sottolineare altro.

Tabarez è noto per il suo impegno sociale e la dedizione allo sviluppo del calcio giovanile in Uruguay. La sua filosofia calcistica si basa su principi di disciplina, solidarietà e rispetto, creando una cultura di squadra che ha ispirato generazioni di giocatori uruguaiani.

Oscar Tabarez è molto più di un allenatore di calcio di successo; è un leader, un mentore e una figura ispiratrice. È un’icona. Il suo viaggio attraverso le sfide e i trionfi ha plasmato il calcio uruguaiano in modo indelebile, rendendolo un uomo ed allenatore rispettato in tutto il mondo.

L’eredità di “El Maestro” continuerà a influenzare il calcio uruguaiano e globale per molti anni a venire e noi vogliamo condividere con voi 5 frasi che possono tracciarne il profilo e conferma la premessa appena declinata.

I migliori non sono per forza quelli che vincono, ma anche quelli che fanno una cosa per primi

 

Il calcio offre al debole una chance contro i forti

 

Il leader è una persona che usa le sue capacità per raggiungere gli obiettivi fissati. Se queste capacità, che influiscono sul resto della squadra, hanno come fine il suo beneficio e non quello della squadra, non parliamo di un leader, ma di un capobanda, un capetto. Alcuni hanno più carisma e sono più portati a trascinare gli altri, e saranno loro a farsi carico di trasmettere la tua proposta al resto del gruppo, a dare importanza ai più piccoli dettagli. La differenza tra leader e capetto è questa.

 

Continuo a credere che convincere dia più risultati che imporre. E poi quando vincevo questo mio atteggiamento lo definivano moderno e civile, adesso lo giudicano perdente. Io non sono mai stato “il povero Tabárez”, come ha detto qualcuno. Ho una grande ricchezza interiore e chi mi ha giudicato “povero” dovrebbe valutare quanto sia ricco lui dentro.

 

Ho sempre dato più importanza alla persuasione che all’imposizione. È importante che l’alunno, o nel caso di una squadra il giocatore, dia un significato a quello che sta facendo. Il calciatore deve crescere sentendosi indipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *