lunedì, 20 settembre 2021
Interviste

INTERVIEW CHALLENGE: THOMAS TONCELLI

Cosa significa per te giocare a calcio !?

Per me giocare a calcio significa tornare ad essere bambino, vivere la magia di essere senza pensieri.

Sai che una volta varcata la soglia dovrai pensare al bello ed il brutto dello sport mentre tutto il resto viene chiuso al di fuori.

 

Uno o più episodi che ti sono rimasti maggiormente impressi nel cuore al livello calcistico?

Gli episodi a cui tengo di più sono:

Il gol vittoria nel play out con il Guidonia contro l’Accademia Calcio Roma.

E la prima storica promozione in eccellenza in 87 anni di storia del Riano.

 

Compagni di squadra e allenatori con cui sei maggiormente legato o che ti hanno lasciato qualcosa dentro ?

La bellezza di questo sport è rappresentata anche dal fatto che ti permettere di conoscere e di legare con persone speciali.

Davide Berardi e Simone Festa sono sicuramente i più presenti nella mia vita fuori dal calcio ma potrei aggiungere tantissimi altri ragazzi con i quali ho un rapporto fantastico nonostante non li senta tutti i giorni; sicuramente ognuno di loro si identificherà in questa “lista” anche se  io non li abbia Inseriti.

 

Un idolo, calcistico e non, che ti ha ispirato nella tua carriera ?

Essendo Romano e romanisti non posso non dire Francesco Totti, il sogno di tutti i bambini.

Anche se poi crescendo mi sono innamorato di un altro giocatore con lo stesso ideale di amore verso una squadra, Fernando Torres, negli anni di Liverpool era una forza della natura. Il primo attaccante moderno!

Ma non posso dimenticare le ore passate al campetto sotto casa con papà dove mi insegnava e spronava  a mirare ai legni della porta per trovarmi meglio in futuro con le porte più grandi.

Nomina tre giocatori a cui vuoi far fare questa intervista.

Davide Berardi

Simone Festa

Saimon kwiatkowski

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *